Matter matters

Standard

Spesso nelle arti marziali asiatiche si proclama che esse mettono in grado chi è più piccolo di battere chi è più grosso, magari sfruttando la sua forza.

 

Ye Wen 叶问 (in cantonese Yip Man; 1893-1972), il più famoso insegnante e divulgatore cinese dello stile yong chun quan 詠春拳 (in cantonese wing chun kuen) delle arti marziali cinesi. Stazza: cm. 163 per kg. 54 circa

Funakoshi Gichin 船越義珍 (1868-1957), inventore giapponese dello stile shotokan 松濤館 di karate 空手. Stazza: cm. 152 per kg. 54 circa

Angel Cabales (1917-1991), inventore filippino dello stile Cabales serrada eskrima delle arti marziali filippine. Stazza: assai minuta

 

Come la mettiamo con questi?

 

Mike Tyson (1966-), campione americano di pugilato. Stazza: cm. 178 per kg. 95-105

Brock Lesnar (1977-), campione americano di Mixed Martial Arts. Stazza: cm. 191 per kg. 130

Bobby Lashley (1976-), campione americano di Mixed Martial Arts. Stazza: cm. 187 per kg. 111

Jerome Le Banner (1972-), campione francese di kickboxing. Stazza: cm. 190 per kg. 120

 

Marines statunitensi a Okinawa accompagnano un anziano contadino dell’isola durante la Seconda Guerra Mondiale

 

I combattenti a mani nude con una stazza minuta non sarebbe meglio che imparassero almeno metodi per sviluppare la massima forza possibile che il loro fisico permette?

I pugili e alcuni esperti cinesi di arti marziali, per esempio, lo fanno.

 

Manny Pacquiao (1978-), campione filippino di pugilato. Stazza: cm. 169 per kg. 65

Buakaw Por Pramuk (1982-), campione tailandese di muay thai. Stazza: cm. 174 per kg. 70

Li Xiao Long 李小龙 (Bruce Lee, 1940-1973). Stazza: cm. 171 per kg. 59

Tre tipi di forze usati nelle arti marziali cinesi

 

Isaac Newton (1642-1727) , ritratto da Sir Godfrey Kneller (1689)

 

Annunci

Mutate, mutanti

Standard

Pressoché in qualunque libreria si entri, si trovano libri circa l’Yi jing e varie sue edizioni, perché è uno dei testi più diffusi, fraintesi e abusati al mondo.

L’Yi jing 易經 (“Canone dei mutamenti”) è un testo assai arcano, tanto che perfino studiosi cinesi che ben padroneggiano la versione antica della loro lingua e che hanno studiato per molti anni il classico, faticano a interpretarlo correttamente.

Tenendo presente ciò, vagliamo il testo seguente, trovato al sito http://benessereflorido.blogspot.it/2013/05/corso-di-lettura-e-interpretazione-del.html, apponendo i nostri commenti in rosso.

«CORSO di lettura e interpretazione del Libro millenario degli “I Ching” dal 12 al 26 maggio a RIMINI

Come detto sopra, Yi jing è il titolo di un libro, che significa “Canone dei mutamenti”, quindi associarvi il plurale è sbagliato. Al massimo si può dire “libro millenario degli yi”. Questo errore si ripeterà in seguito nel testo. Inoltre, perché Libro con la L maiuscola?

Il LIBRO DEI MUTAMENTI è ritenuto il primo dei testi classici cinesi sin dall’inizio dell’Impero cinese ( II sec. A.C.)
La data d’inizio dell’impero cinese è stabilita al 221 a.C. È il II secolo a.C.? Inoltre, la A di A.C. e “Impero” vanno maiuscoli?

Considerato da Confucio il libro di saggezza.

Da dove viene questa idea? Cosa significa “libro di saggezza”?

NON E’ FACILE SPIEGARE IN UN EVENTO SU FACE BOOK PERCHE’ SCEGLIERE DI PARTECIPARE A QUESTO CORSO, NON LO SO COME FARE A RACCONTARVI LA MIA “PASSIONE” PER QUESTO LIBRO, ci provo!
Perché “passione” tra virgolette?

Lo possiedo da 12 ANNI E OGNI VOLTA CHE GLI-MI PONGO UNA DOMANDA MI PORTA UN INSEGNAMENTO perfetto in quel momento e per la situazione.
Mi sono spesso domandata come faccia a rispondere in modo così chiaro proprio a quello che gli ho chiesto, non è mai fuori posto, non dice una cosa per un’altra. Ma come fa?
E’ da interpretare si è vero, è fatto di simboli, di segni, 64 esagrammi, le risposte sono metafore MA è quello il Bello. Interpretare per se stessi per la situazione del Momento è sempre una ri-scoperta di sé.
Perché “Bello” e “Momento” con la maiuscola? Perché “ri-scoperta” invece di riscoperta?

E’ molto più complesso spiegarlo che consultarlo, credetemi!
Non le crediamo, per quanto detto in apertura.

DONA CHIAREZZA, è la connessione tra la parte cosciente (quella che pone la domanda) e la parte inconscia che dà la risposta tramite il libro…
Il mio modo di porre la domanda agli I Ching è sempre questa :
Cari I Ching, come posso comprendere al meglio la tale situazione?
Come è bene che io mi comporti?
Cosa mi vuole insegnare questa vicenda?
E così via.
In fondo ringrazio e scrivo Ti Amo (Mi Amo)
Va be’, buon per lei che si ama, tuttavia scrivere “ti amo” a un libro non suona un po’ come un antropomorfismo new age?

per me questo modo è il più semplice, è come la formula magica per accedere alla mia profondità affidandomi al Libro (che apparentemente sembra esterno a me ma in realtà è interno).
Un libro interno a sé? Meglio ricorrere con emergenza a un bravo chirurgo!

Non c’è un modo definito per fare domande agli I Ching, sicuramente è importante la “serietà” con la quale si pone la domanda… la domanda è posta a Voi stessi, il libro parla attraverso di voi. Niente di più.
Il modo definito c’è eccome. Inoltre, perché la V di voi è maiuscola? “Serietà”, dice (perché fra virgolette?)…

La magica magia è aprirsi alla profondità e lasciare da parte l’ego ed affidarsi a se stessi.
Magica magia?! Come si fa ad affidarsi a se stessi lasciando da parte l’ego?

Se ci affidiamo con fiducia alla nostra profondità arriveranno le risposte che ci occorrono.
“La risposta è dentro di te, epperò è sbajata” (il profeta di Quelo)

quelo2

Il libro dei Mutamenti è uno specchio, un compagno di viaggio ed è in collegamento diretto con la parte profonda di noi. Chi tira le monete e fa la domanda si dà anche la risposta, ecco perché mi piace, perché non c’è nessuno fuori di me che risponde al posto mio, è il mio inconscio che prende forma attraverso la materialità del libro, attraverso il simbolo, l’esagramma.
Il modo autentico e tradizionale di usare l’Yi jing non è con le monete.

INOLTRE : Il corso potrebbe interessare anche a terapeuti, psicologi, operatori e appassionati del simbolo e del Lavoro su se stessi.
Se a questo punto terapeuti e psicologi sono interessati a questo corso… Perché “Lavoro” con la L maiuscola?

Molti professionisti si avvalgono dell’utilizzo del libro millenario per risolvere ed ottenere suggerimenti a situazioni complicate anche con i loro pazienti. Incredibile vero? Libro molto diffuso in America e in Europa negli ultimi anni.

Sì, è così incredibile che non ci crediamo. Fuori i nomi: quali sono questi professionisti – di cosa – e queste situazioni complicate? Senz’altro ce ne saranno alcuni, ma agiscono secondo la scienza riconosciuta e quindi validata con la revisione paritaria?
“I Ching” una “entità” (C.G.Jung) che conosce tutte le possibili situazioni cosmiche ed umane e la Via di realizzazione migliore per noi.
Ma proprio tutte tutte?

” Se afferrare il significato del Libro dei mutamenti fosse cosa facile, una prefazione non sarebbe necessaria. Il testo è talmente oscuro che gli studiosi occidentali sono stati inclini a liquidarlo come una raccolta di formule magiche, troppo astruse per essere intelligibili, e comunque di nessun valore. … Esso è adatto solo a persone pensose e meditative, inclini a riflettere su ciò che fanno e su quel che accade loro, la qual cosa non ha nulla a che vedere con la rimuginazione dell’ipocondriaco. … Lasciamo che vada nel mondo, a beneficio di quanti san discernere il suo significato” C.G.Jung
Ecco, appunto, Jung descrive la stessa complessità da noi dichiarata in apertura. Inoltre, cita persone che riflettono su ciò che fanno (anche i corsi che fanno).

L’approccio con questo straordinario oracolo può essere definito magico, affascinante, curioso e incredibile.
Se ti interessa o pensi che possa essere utile a qualcuno passa parola, questo corso è assai raro e prezioso, almeno secondo me.
Assai raro, lo speriamo. Ma prezioso?

Grazie
Prego, grazie a lei per gli spunti.

CORSO STRUTTURATO IN 3 GIORNATE
DELLA DURATA DI 18 ORE.

DOMENICA 12, 19 e 26 MAGGIO.
DALLE 10 ALLE 13 e DALLE 15 ALLE 18
******************COSTO 210 €**************
COMPRESA LA TESSERA DEL CLUB PER CHI NON CE L’HA (15€)
COMPRESO IL LIBRO E LE MONETE EDIZIONE ADELPHI (18€)
PREFAZIONE DI C.G.JUNG
»

Danza ba ji

Standard

Questi giovani di Taiwan 台灣 hanno inventato un ballo con mosse dell’arte marziale cinese ba ji quan 八极拳 (“pugilato delle otto polarità”).

Niente di nuovo: un sacco di praticanti lo stile che si vede in giro fa lo stesso, solo senza esserne consapevole (e così il praticante che leggesse queste righe starebbe pensando: “No, io no”).