Omaccioni in mutande

Standard

Una delle numerose critiche mosse alle cosiddette Mixed Martial Arts (“arti marziali miste”) è che le loro gare ricordano intercorsi omosessuali.

Anderson Silva (a sinistra) e Chris Weidman alla misurazione del peso prima di Ultimate Fighting Championship 168

Tito Ortiz sopra a Forrest Griffin durante un torneo di Ultimate Fighting Championship nel 2012 (foto David Becker/Associated Press, tratta dal sito http://clikhear.palmbeachpost.com/2012/all-sports/boxing-i-mma/ufc-148-anderson-silva-stops-chael-sonnen-forrest-griffin-edges-tito-ortiz/)

Può avere contribuito a questa idea, magari frutto d’invidia, il fatto che sino a poco tempo fa i loro atleti gareggiavano indossando mutande striminzite. Perché? Qualcuno spiega che all’inizio i praticanti di questo sport si allenavano in costume da bagno sulle spiagge brasiliane.

Ma allora anche i calciatori negli stadi brasiliani non dovrebbero indossare maglietta, pantaloncini, calzettoni e scarpe, dato che fin da quando il calcio è approdato in Brasile, lo si è giocato in spiaggia.

La nascita delle Mixed Martial Arts deve molto al jiu-jitsu brasiliano; il suo patrono Helio Gracie compare in questa vecchia foto mentre supervisiona l’allenamento dei suoi figli Rickson e Rorion in spiaggia

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...