Shugden chi?

Standard

Negli ultimi tempi, quando il Dalai Lama compie una visita pubblica in Paesi occidentali, trova anche uno specifico gruppo di manifestanti a contestarlo.

I media riferiscono che, forse per la prima volta, è successo anche in Italia durante la visita del Dalai Lama il 14 e 15 giugno 2014.

Manifestanti della comunità di Dorje Shugden fuori dal Modigliani Forum di Livorno, dove Tenzin Gyatso ha tenuto le sue lezioni (foto tratta dal sito http://www.uninfonews.it/dalai-lama-livorno/)

I contestatori sono apologeti del culto di Dorje Shugden, uno spirito tutelare tibetano che da anni il Dalai Lama ha chiesto ai suoi fedeli di non pregare più. C’è chi non ha prestato ascolto a tale richiesta e continua quella pratica.

Questa divisione riguarda anche Milano. Qui, infatti, ci sono due centri di buddismo guidati da monaci tibetani; uno ha ascoltato Tenzin Gyatso e abbandonato la pratica di Dorje Shugden, l’altro no.

Molti occidentali si avvicinano al buddismo proprio grazie al Dalai Lama. Se uno di loro, probabilmente all’oscuro di questa diatriba, capitasse nel centro che prosegue la pratica di Shugden e volesse iscriversi a esso, sarebbe onesto che ne venisse informato dai suoi responsabili?

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...